Roma, Milik non ha ancora firmato. Problemi fisici? No, il caso multe col Napoli

Arek Milik, 26 anni, scende dall’aereo al rientro dalla Svizzera per le visite alle ginocchia (foto di Gino Mancini)

Il polacco sta bene, ma il club di De Laurentiis è irremovibile sulle azioni civili per l’ammutinamento del 5 novembre. Neanche una chiamata di Friedkin ha sbloccato l’uscita. E la Roma aspetta

La Roma può attendere. Nel senso che Arek Milik non sarà un giocatore giallorosso ufficialmente in questa settimana. È questo il risultato di una giornata convulsa in cui la Roma (e anche la Juve per avere Dzeko) hanno spinto per chiudere tutti i passaggi del complesso puzzle, ma il terzo incomodo Napoli non ha avuto alcuna fretta, anche perché non c’è ancora l’accordo in uscita col centravanti polacco, nonostante parecchie ore di trattativa da giovedì pomeriggio fra gli agenti di Milik e l’amministratore delegato della società azzurra, Andrea Chiavelli.

IN SVIZZERA TUTTO OK—   La mattinata di ieri è cominciata prestissimo per il potenziale centravanti della Roma, che doveva recarsi a Sankt Moritz alla Klinik Gut, di fiducia dei Friedkin per verificare che le sue ginocchia – entrambe hanno subito la rottura del crociato: nell’ottobre del 2016 il sinistro in nazionale, nel settembre 2017 il destro a Ferrara – siano in perfette condizioni. Arek è partito prima delle 7 dalla sua casa di Posillipo, a fianco di quella del tecnico Rino Gattuso, in auto per raggiungere Roma. Ed era talmente assonnato da aver dimenticato la mascherina protettiva. E così all’ingresso dell’aeroporto di Ciampino, un poliziotto lo ha fermato, e Milik ha chiesto la cortesia di avere una protezione dagli stessi poliziotti. Il volo privato – su cui è salito anche Massimo Manara, responsabile medico della Roma – è poi atterrato all’aeroporto d’Engadina, a Samedan, pochi chilometri per raggiungere la clinica ed eseguire tutti gli esami del caso, sotto il profilo ortopedico ed essere visitato dal professor Georg Ahlbäumer.

L’esito ha dato buoni risultati, nulla osta da parte della Roma: il giocatore sta bene. A quel punto però il club della capitale sperava che fosse risolta la questione fra il centravanti e il Napoli così da poter concludere in giornata le visite mediche – quelle cardiologiche e spirometriche – e tesserare in tempo il neoacquisto, sbloccando così Dzeko per la Juve. Ma la questione è andata per le lunghe, perché il Napoli è stato irremovibile su tutti i fronti e nemmeno una telefonata di Ryan Friedkin è servita a smussare gli angoli e accelerare questa trattativa in uscita.

Acquisto maglie calcio poco prezzo online,maglia Roma 2020 personalizzate,per fornire il miglior servizio al prezzo più basso. Benvenuti a questo acquisto.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *